Atelier di Scrittura creativa

Prof.sa Anna Di Diodoro

 

Raccolta di MILLE PENSIERI

 

Classe ! C – tempo prolungato

S. M. S. “F. Besta” – A. S. 2003-2004

 

   

   

               SOMMARIO

 

*  Mi piace…non mi piace. 1

*  Alcune cose che dovrei fare prima di diventare grande. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  A proposito di quanto sia difficile immaginare una città ideale. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Inventario del mio astuccio. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Continua la storia di….. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Lista dei diversivi Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Descrivo la mia strada. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Il cattivo di una fiaba parla di sé e si giustifica. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  La mia camera un posto per dormire. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  La mia camera: una parete ed un oggetto della memoria. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Gli sguardi obliqui Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Lo spazio delimitato: 30 cmq quadrati di giardino. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  A proposito di odori di ambienti (domestici e non) Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Il mandarino. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Descrivo un oggetto senza dirne il nome. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Dentro l'oggetto. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  La descrizione tecnica. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Descrivere una persona. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Un oggetto consumato. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Giochi con il monologo di Cirano sul suo naso. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Sono infinitamente furioso/a. Errore. Il segnalibro non è definito.

*  Poesie con il come. 1

*  Mille graffi 1

*  Alla maniera di Emily Dickinson. 1

*  Haiku. 1

*  Il suono delle parole. 1

*  Postfazione di Anna Di Diodoro  1  

 

Descrivere una persona

 

15/1/04

 

Sonia Jiang

 

Descrizione di Alice e Mark su modello C. Dickens

 

Siamo tutti riuniti in classe e la televisione spenta riflette:

Alice, 11 anni, troppo, troppo magra, lunghi spiedini a cui hanno scordato di mettere la carne le fanno da gambe, espressione molto benevola che ne nasconde una molto furba!

Carattere molto generoso, benevolo, insensibile …alle arrabbiature.

Riflette… Mark seduto dalla parte quasi opposta a quella di Alice, occhi poco furbi, biondo, ma meno di quanto ci si potrebbe immaginare, accento leggermente inglese, carattere abbastanza benevolo e… addormentato, molto addormentato.

Nella 1c le lezioni, tranne qualche inconveniente, si svolgono alla perfezione!

 

 

Gaetano Appeso

 

Mio fratello

 

Mio fratello è nato il 16/1//1980 a Bologna. Adesso ha 24 anni, ha i capelli castani e gli occhi marroni, abita in via Galeotti 11, vive ancora con i nostri genitori e ha la fidanzata; per adesso fa il muratore e in passato ha lavorato sempre perché non ha voluto continuare gli studi. Si veste quasi sempre sportivamente, si fa i capelli molto bene, non mette magliette con i disegni. Il carattere è molto serio; parla poco perché pensa sempre. Non devi toccargli i capelli perché è un po' permaloso. È sempre preoccupato per la sua macchina perché l'ha messa a posto pochi mesi fa quando faceva il carrozziere. Non devi disturbarlo mentre gioca alla play station2 in A proevolution2 che è un gioco di calcio perché si deve concentrare. Non devi parlare ad alta voce oppure entrare dalla porta velocemente e parlare mentre guarda un film interessante.

 

Massimiliano Basco

 

La mia mamma

 

La mia mamma si chiama Antonella ha 31 anni, anche se ne dimostra di meno. Per essere una donna è abbastanza alta (circa un metro e sessantanove centimetri), in questo momento ha i capelli rossi e corti, ma il suo vero colore è il nero, ha gli occhi castani e le labbra carnose ed è molto magra. Il modo di vestire è molto casual, nel senso che predilige i jeans, scarponi da montagna, è molto difficile vederla in altri modi. La mia mamma è una persona paziente, gentile, altruista e molto buona anche se è molto meglio non farla arrabbiare perché se no rischio di finire in punizione. Mia madre è nata in Sicilia precisamente a Palermo dove ha vissuto fino all'età di 9 anni per poi trasferirsi a Bologna con la sua famiglia dove ha frequentato le scuole, purtroppo dice lei, fino alla terza media. La mamma è separata da mio padre da quando io avevo 4 anni e da 5 anni è fidanzata con Marcello e da un anno viviamo tutti e tre insieme a San Donato, più precisamente in via Calindri 22.

 

Descrizione di un compagno su modello C. Dickens

 

Gaetano è nato il 25 Giugno del 1992 ed ha 11 anni. E’ un ragazzo con capelli corti neri come un televisore spento, con un ciuffo che non sta mai giù. Ha delle orecchie piccole, occhi a mandorla con sopracciglia poco folte e ciglia molto corte. Il naso all’insù è a patata e la bocca è piccola. Il mento è ritratto all’interno ed il collo è abbastanza grosso e corto. La fronte è abbastanza alta con una cicatrice sull’occhio destro. Gaetano è un po’ cicciotello. Indossa una felpa con scritto “ skhuabon” con il cappuccio sempre all’indietro come riserva per quando non ha l’ombrello e piove.

La scritta “skhuabon” è divisa da una lampo che è quasi sempre chiusa e ormai sta facendo la muffa. Sotto ha una maglia azzurra che è molto simile al cielo senza sole. Ha dei jeans azzurri della “m s h” ed infine indossa scarpe “hd” sportive. Ha una carnagione abbastanza scura.

 

Luna Casino

 

La mia nonna

 

La mia nonna ha i capelli grigio fuliggine; andando a sbirciare più giù da essi si trovano tante piccoli sottili onde fragili che percorrono tutto il viso sino la bocca. Ha degli occhi colore cielo annebbiati da delle sfumature; ha un sottile naso arrotondato detto alla “francese”.

Le sue labbra sembrano vellutate da del rosa e contornate di rosso acceso .

E' magra e non è tanto alta; ha ottantadue anni.

Mia nonna ha un carattere allegro e scherzoso ed è ancora in gamba: una volta siamo andate a S. Luca a piedi, io, lei e la mia mamma. Quando siamo arrivate io e mia madre eravamo distrutte mentre lei era, sì stanca, ma non come noi.

Lei con me è sempre affettuosa e mi vuole tantissimo bene.

Al collo porta sempre un ciondolo in oro a forma di cuore.

Mia nonna non si trucca mai (almeno io non l' ho mai vista).

Lei usa mettere le saponette nei cassetti; così quando dormo da lei le lenzuola emanano profumo.

Io adoro bere il tè con i biscotti che ha acquistato dal suo fornaio, insieme a lei.

Le voglio molto bene e le sono molto legata.

 

Descrizione di una compagna su modello C. Dickens

 

Miriana

 

Un soggetto giovane ma con espressioni mature.

Sulla testa si trova una foresta in ombra, oscura, secca con dei punti dove il sole risplende e la trasforma in una splendida cascata di oro.

Gli occhi sono marroni con insenature chiare. Porta sempre occhiali (da vista) di un colore violetto intenso e lucido.

Un naso abbastanza sottile e sporgente.

Una bocca vistosa con contorni rosso bordeaux frastagliati da rare screpolature.

Mani da pianista con unghie ben curate.

 

Aziz  Ed Daoudi

 

Descrivo me stesso

 

Ho i capelli neri, crespi, fitti, corti. Il mio viso è rotondo e i miei lineamenti sono regolari, i miei occhi sono neri e grandi con due ciglia lunghe. Ho il naso piccolo e un pochino all'insù ho la bocca piccola, ho le orecchie piccole, sono alto un metro e cinquanta e peso quarantadue chili;  sono snello, oggi sono vestito così……

indosso una camicia a quadrati sui toni dell'azzurro e del beige sopra ho un maglione su tre toni di beige; ho un paio di pantaloni di velluto a coste beige. Porto scarpe da sport azzurre e bianche, il mio abbigliamento è armonico nei colori.

 

Antonietta E.Naccah

 

Mio fratello Pietro

 

ASPETTO FISICO: alto 1,85, magro capelli castani, occhi verdi che al sole diventano azzurri, carnagione normale, né troppo bianco e né troppo scuro.

CARATTERE: molto complicato certe volte, molto brontolone, dispettoso però solo con me, molto amichevole anche con le mie amiche, ha molta calma! È anche simpatico; io consiglio una cosa: meglio non farlo arrabbiare!

ABBIGLIAMENTO: Si veste molto sportivamente. Odia la roba non di marca, se mia mamma gliele comprasse lui girerebbe nudo! Per modo di dire!

COMPORTAMENTO: Con le ragazze è molto timido, però solo con chi gli pare a lui. E' molto affettuoso.

CHI E': Pietro compie 15 anni a marzo, scuola meccanico toyota. Abita in via san donato n 33/4, è nato a Palermo però subito dopo i miei genitori si sono trasferiti a Bologna.

AGGETTIVI: simpatico, furbo, bello.

METAFORA: è in certi casi un diavoletto e in certi un angioletto.

PARAGONE: castano come la cioccolata.

ESPRIMENDO GIUDIZI: molto complicato.

 

Davide Ingala

 

Mia sorella

 

Mia sorella ha 3 anni, è alta circa 95 cm e ha i capelli di colore marrone e ricci. Gli occhi di colore marroni. È magra, tiene molto ai suoi giochi e alle sue cose; infatti, se le tolgo un gioco lei si arrabbia; per toccare un gioco le devo chiedere se posso prenderlo per un po’. Mia sorella frequenta l’asilo. Tutte le sere a mia madre dice che il giorno dopo non vuole andare a scuola. Ogni volta che mia madre la porta a scuola, è sempre sul punto di piangere.

Certe volte quando mi viene incontro inciampa e si mette a piangere e la colpa è sempre mia. Dimenticavo… mia sorella si chiama Federica e quando la chiamo Federica certe volte dice che lei non si chiama Federica ma Federica Ingala. È nata il 29 Agosto alle ore 18,00 come una signora che abita vicino a noi. Quando io mi metto a vedere l’acquario mia sorella deve sempre stare lei davanti a me. Mi segue sempre e se le dico di non seguirmi lo fa ancora di più. Quando deve comprarsi le scarpe non se le vuole mai provare.

 

Sonia Jiang

 

Mio fratello

 

Mio fratello è abbastanza alto ed è un po' robusto, solitamente si veste con un paio di jeans e una felpa o un maglione ed è abbastanza monello; infatti, mia madre si lamenta spesso per quello che combina. Si chiama Luca ed ha 4 anni più di me; infatti, ha ne ha 15, va alle superiori e credo che faccia "Economia Aziendale", abita con me e la mia famiglia in via Fantin. Per mia madre è molto intelligente, ma per me è solo cattivo e antipatico; a volte però è buono e gentile, sinceramente lo soprannominerei Diavolo perché un angelo non lo è di sicuro; mia madre e mio padre si lamentano sempre perché lui esce sempre con gli amici per andare al cinema ecc.

Quando mia madre si arrabbia non riesce a rimanere seria (con mio fratello), perché lui la fa ridere sempre e così mia madre si arrende e scoppia dalle risate!

 

Descrivo me stessa

 

Sono in bagno davanti allo specchio e mi sto lavando i denti, ad un tratto mi fermo e fisso la mia immagine riflessa e scopro cose che non avevo mai visto (di me).

Mi chiamo Sonia Jiang e ho 11 anni, secondo me sono di altezza media, ma sono un po' paffuta, ho il viso rotondeggiante e le mani paffute, i miei occhi sono di colore marrone scuro che però sembrano neri, il mio naso è a forma di patata e la mia bocca,…è come tutte le altre!

Oggi ho un abbigliamento abbastanza semplice: indosso una maglia a maniche lunghe con sopra una specie di felpa con la lampo, un paio di jeans blu con la scritta "love" di colore rosa. Io, per gli altri, sono un po' timida, ma io non mi reputo così timida, forse…qualche volta. Le mie migliori amiche sono, in generale tutte le compagne, ma in particolare Miriana, Alice e Federica Pondrelli.

Io adoro tutti i colori ad eccezione di qualcuno, in particolare però mi piacciono l'azzurro e il rosa. I miei passatempi preferiti sono: andare in centro a fare shopping, leggere e giocare a palla con mio fratello ai giardini Margherita.

Sinceramente non so bene cosa pensano di me in famiglia, ma con i miei compagni credo di avere un buon rapporto, perciò credo che non pensino male su di me, ad eccezione di qualcuno. Credo però di non avere caratteristiche particolari per cui mi sento speciale ad eccezione di una: non mi adiro molto facilmente, infatti quando mi incollerisco le mie amiche o amici si meravigliano perché non mi vedono mai arrabbiata.

 

Miriana Mariotti

 

Mia sorella MARIKA

 

Mia sorella si chiama Marika ed è di due anni più grande di me. Ha i capelli castani con qualche mèches bionda qua e là. Ha gli occhi marroni; ma ho notato che quando siamo fuori e c'è il sole e lei è molto felice, le diventano verdi sul marrone; una cosa stranissima! E' molto alta e proprio per questo mi prende in giro perché io sono molto più bassa di lei; si veste sempre sportivamente e ha un sorriso eccellente. È sempre molto allegra con tutti e non le piace litigare specialmente con gli amici.

Non pratica sport, ma le piacerebbe ricominciare pallavolo. Il suo sogno nel cassetto è quello di ricevere un cavallo di nome Osso. Ha purtroppo una brutta malattia (diabete), ma lei sembra averla presa bene! Questa però è un ostacolo per lei perché deve sempre stare molto attenta a quello che fa. Secondo me, è una persona splendida, aiuta sempre tutti, adora i bambini e soprattutto gli animali, ma come tutte le persone ha anche lei alcuni difetti: è molto disordinata, pantofolaia e ciabattona e a volte un po' gattamorta. Ma a parte questo io sto sempre sulla mia idea: " MIA SORELLA È GRANDE!!!!"

 

Descrizione di una compagna su modello C. Dickens

 

Età 11 anni, viso rotondeggiante, colorito sempre roseo nelle guance, che se le tocchi sembrano due barbecue accesi. I suoi occhi a mandorla sembrano piccoli pesci che si muovono ai movimenti dell'occhio. Una cascata di capelli neri le cadono sulle spalle; le orecchie né troppo piccole né troppo grandi con orecchini a involtino dorati. Le sopracciglia si intravedono nella grossa fronte, lunghe, nere e larghe. Naso a patata con narici più piccole del diametro del suo mignolo. Bocca a cuore, un poco allungata di colore carne. Collo tozzo che riesce a sostenere il suo bel faccione cicciotto.

 

Alice

 

Alice è una ragazza alta con i capelli castani e scalati con riflessi più chiari. Gli occhi sono anche questi marroni e grandi con ciglia curve tanto che sembra si sia data la matita. Si veste spesso in nero (anche in altri colori), ma devo dire che il nero le dona veramente tanto.

Ha il cuore grande come una mongolfiera e lei ci tiene tutti i suoi sentimenti. È molto affettuosa e generosa, in certi momenti un po’ rompina, ma grande! A volte mi abbraccia senza motivo lei dice "così , perché ti voglio bene". Anch'io gliene voglio tanto anche se ci conosciamo da poco sembra già una vita che ci vediamo. Posso dire sinceramente che è simpatica e io le confido tutti i miei segreti perché sono sicura che lei non va in giro a spifferarli. Ha una sorella anche lei carina che le vuole un "fracasso" di bene. In classe, con i compagni è generosa e va d’accordo con tutti. Anche lei però ha dei piccoli difetti: mi dà fastidio quando non mi chiama per andare sulle scale alla ricreazione o quando non mi considera. Come tutte le persone anche noi litighiamo, poco, ma lo facciamo. Non riusciamo a tenerci il muso, ci vogliamo troppo bene! Come ho detto prima Ally è grande e magnifica, brava in tutto e buona con tutti. È una delle mie più care amiche e le voglio tanto, tanto bene!

 

Mattia Rigo

 

Mio padre

 

Mio padre si chiama Renzo Rigo, ha 55 anni, ma ne dimostra di meno. Non è molto alto, circa 1,67 m. Ha una corporatura robusta perché in passato ha fatto molto sport come il ciclismo, il calcio, il tennis e tanta palestra. Vive ed è nato a Bologna, ma suo padre è nato a Padova. Ha un discreto aspetto: una faccia abbastanza rotonda, i capelli a caschetto corti di colore biondo chiaro, inoltre ha i baffi. Ha un carattere abbastanza socievole ed è sempre pronto allo scherzo, ma alcune volte con noi sa essere anche severo e brontolone.

Mio padre ha il diploma da disegnatore meccanico, ma in ferrovia dove ha lavorato per molti anni era negli impianti elettrici, ora invece è in pensione.

Un evento importante della vita di mio padre è stato quando ha ristrutturato completamente l'appartamento in cui abitiamo.

 

Nicolò Rigo

 

Mia madre

 

Mia madre si chiama Maria Concetta Morabito, ha 44 anni ed è nata a Reggio Calabria. E' alta 1,60 m ed è abbastanza snella, ha i capelli a caschetto con le mèches rosse e un viso ovale. Mia madre, a tre anni, è arrivata a Bologna con la sua famiglia. Qui, dopo le medie, ha frequentato una scuola per diventare segretaria d'azienda e adesso gestisce una piccola azienda sua. E' una persona molto socievole, disponibile, simpatica, tenace, molto affettuosa e dà sempre il meglio di se stessa. Lei è molto brava negli affari e nella gestione della casa, pensa a quasi tutto lei: la spesa, le pulizie della casa, acquisti dell'abbigliamento, ecc. ecc. Secondo me, ha molto gusto e proprio per questo si veste in modo giovanile e sportivo. Il sabato e la domenica, oltre a fare i lavori di casa si occupa soprattutto di noi seguendoci nei compiti, trovando lo sprint giusto per spronarci il più possibile.

Mia madre è molto legata alla sua famiglia, ha un fratello gemello, due sorelle e un fratello maggiore a cui è molto legato, si vedono spesso e infatti l'hobby preferito di mia madre è quello di parlare al telefono con le amiche e le sorelle. A lei piacerebbe molto andare al cinema e a ballare ma considerando gli impegni il più delle volte ci rinuncia. L'evento importante della vita di mia madre è che a soli 22 anni, insieme a due amiche, ha fondato l'azienda in cui ancora oggi lavora. Voglio un mondo di bene alla mia mamma e al resto della mia famiglia.

 

Federica Palagiano

 

La mia mamma

 

La mia mamma si chiama Annunziata ma il diminutivo che noi usiamo è Tina. Ha quarantatré anni, è alta un metro e sessanta centimetri, è magra e ha i capelli biondi e gli occhi verdi. La mia mamma è un tipo giovanile e veste il più delle volte in modo sportivo. Lavora vicino alla mia scuola e molto spesso mi accompagna, non guida l'automobile ma per muoversi usa i mezzi pubblici o un motorino. Quando è molto freddo o piove chiede a mio padre di accompagnarmi. La mia mamma lavora nel settore alberghiero; è una brava casalinga, mantiene la nostra casa sempre pulita e in ordine. Quando arrivo a casa da scuola mi chiede se ho da fare dei compiti. Spesso anche se è stanca mi aiuta a farli, a volte mi sgrida perché lascio la mia stanza in disordine ma prontamente mi aiuta a sistemala. Io le voglio un gran bene e non so cosa farei senza di lei.

 

Lorenzo Scarel

 

La mamma

 

La mia mamma si chiama Lolli Cinzia, ha 37 anni ed è nata il 16/02/1966 a Bologna.

Lei lavora in una R.S.A. o casa di riposo, dove pratica il mestiere dell’ADB (Assistente Di Base).

Ella è alta circa 1.60 m, è magra e su certe cose è molto severa.

Ha dei capelli colore rosso-bordeaux, gli occhi verdi e le ciglia e sopracciglia nere.

I suoi hobby sono leggere molto volentieri e in inverno stare in casa; adora ricamare, ma non ha mai tempo o è troppo stanca.

È molto maniaca della pulizia della casa che per lei non è mai sufficientemente pulita.

Mia madre indossa gli occhiali per problemi alla vista e spesso anche oggetti preziosi: orecchini, collane, braccialetti, anelli, ecc.

Le piacciono molto la musica lirica, sinfonie di Mozart e opere di Vivaldi.

Il suo carattere varia di giorno in giorno: da seria a orgogliosa, da severa a felice, ecc. Ella è anche testarda.

Mia madre è molto tenera con me, tanto che la sera mi legge le favole quando sono a letto prima di addormentarmi.

Quelle favole che prendiamo in prestito dalla Biblioteca Sala Borsa, alla quale ci rechiamo tutte le settimane.

La mia mamma è la mia migliore amica.

 

Alice Toselli

 

Descrivo mia sorella

 

Mia sorella Jessica ha 14 anni, frequenta la 3°P alle scuole medie Besta e andrà al Manfredi Tanari nel settore tecnico commerciale.

È alta 171 cm, pesa 48 kg, ha i capelli castano chiaro con delle ciocche biondo-dorato che sembrano fatte dal parrucchiere; ha occhi molto grandi di colore marrone e verde; sono molto espressivi, infatti riesco sempre a capire se sta poco bene o sta esplodendo dalla gioia, le sue ciglia sono molto scure e lunghe. Il suo naso è minuto e verso la fine tende a essere un po' affusolato, le gambe al contrario del naso sono molto slanciate fino a superare quelle di mio padre.

Ha un carattere molto generoso e dolce, ella riesce sempre a trovare un lato buono nelle persone; se può, fa qualsiasi cosa tu le chieda, è proprio un pezzo di pane!

Anche se succede molto raramente, a volte litighiamo, come penso che facciano tutti i fratelli e sorelle; comunque, ci vogliamo un sacco di bene e ci confidiamo sempre di ogni cosa.

Con me è sempre disponibile quando sono giù di morale lei riesce sempre a farmi stare meglio, io non so proprio come farei senza di lei!

Posso, dunque, dire che mia sorella sia una persona bellissima.